skip to Main Content

Quanto è Pericolosa la Tachicardia da Ansia (e Come Curarla)?

 

Hai mai sentito il cuore battere più velocemente del normale?

E’ un esperienza che capita spesso durante gli attacchi di panico ma anche di chi soffre di stati d’ansia.

La buona notizia è che molto probabilmente il tuo cuore sta benissimo, è solamente un sintomo al cuore provocato dall’ansia.

In questo articolo cerchiamo di capire se la tachicardia da ansia è pericolosa.

 

Cos’è la tachicardia da ansia?

elettrocardiogramma

La tachicardia da ansia è come la tachicardia solo provocata da stati d’ansia.

La tachicardia è un disturbo comune del ritmo cardiaco, dove il cuore batte più velocemente del normale.

Una frequenza cardiaca regolare è di circa 60-100 battiti al minuto in una situazione di riposo. Nel caso la frequenza superi i 100 battiti al minuto può considerarsi tachicardia.

 

Ansia e sintomi al cuore: che tipi di tachicardia?

Ci sono principalmente 2 tipi di tachicardia da ansia:

  • Tachicardia Sinusale

La maggior parte degli esperti d’ansia si concentrano su questo tipo di tachicardia. La tachicardia sinusale è causata dal sistema “combatti o fuggi”, ovvero una risposta ad uno stato d’ansia.
In questo stato di paura, il corpo si arma di adrenalina utile a scappare o combattere. Appena il cuore viene inondato dall’adrenalina inizia ad accelerare come risposta. Tutto questo è normale.
Per chi soffre d’ansia, anche se non si hanno pensieri ansiosi, è possibile provare questa sensazione.

  • Tachicardia Sopraventricolare

Un altro tipo di tachicardia causato dall’ansia è la tachicardia sopraventricolare. Questa si verifica in risposta all’iperventilazione.
La respirazione rapida è molto comune per chi soffre d’ansia e l’iperventilazione stessa svolge un ruolo di primo piano negli attacchi di panico.
Alcune persone sviluppano un disturbo di iperventilazione dove si tende ad espellere troppa anidride carbonica inspirando troppo ossigeno. Si crea una situazione di disequilibrio dove il cuore è costretto a lavorare di più per far scorrere il sangue nel corpo, creando una situazione di tachicardia.

Quali sono invece i sintomi causati dalla tachicardia da ansia?

 

Tachicardia: sintomi

Quando il cuore batte troppo velocemente, potrebbe non pompare il sangue in modo efficace al resto del corpo. Questo può privare i tuoi organi e tessuti di ossigeno e può causare i seguenti segni e sintomi legati alla tachicardia:

  • Respiro corto
  • Vertigini
  • Frequenza di polso rapida
  • Palpitazioni
  • Dolore toracico
  • Svenimento

Alcune persone con tachicardia non hanno sintomi e la condizione viene scoperta solo durante un esame fisico o con un test di monitoraggio cardiaco chiamato un elettrocardiogramma.

Passiamo ora alle cause.

 

Ansia e tachicardia: quali solo le cause?

adrenalina

La tachicardia può essere presente a prescindere dall’ansia.

La tachicardia è causata da qualcosa che interrompe i normali impulsi elettrici che controllano la frequenza dell’azione di pompaggio del cuore.

Molte possono essere le cause che contribuiscono a modificare questi impulsi elettrici:

  • Danni ai tessuti cardiaci causati da malattie cardiache
  • Percorsi elettrici anomali nel cuore presenti alla nascita (condizioni cardiache congenite)
  • Malattia o anomalia congenita del cuore
  • Anemia
  • Esercizio fisico
  • Stress improvviso
  • Pressione sanguigna alta o bassa
  • Fumo
  • Febbre
  • Bere troppo alcol
  • Bere troppe bevande contenenti caffeina
  • Effetti collaterali dei farmaci
  • Abuso di droghe come la cocaina
  • Sbilanciamento degli elettroliti (sostanze minerali necessarie per la conduzione di impulsi elettrici)
  • Ipertiroidismo
  • In alcuni casi, la causa esatta della tachicardia non può essere determinata.

Cause della tachicardia legate all’ansia

A volte è difficile capire se la tachicardia causa l’ansia o l’ansia causa la tachicardia.

E’ possibile che l’ansia causi la tachicardia e si formi un circolo vizioso dove l’apprensione per l’aumento del battito cardiaco sia essa stessa una causa dell’ansia. E’ come se il sintomo della tachicardia butti benzina sul fuoco.

Le possibili cause della tachicardia da ansia sono:

  • Pensieri

Come appena visto, a prescindere dai pensieri negativi che causano l’ansia, sono quelli legati al sintomo che possono essi stessi causare ansia.

  • Adrenalina

Quando percepisci una minaccia (reale o meno) il tuo corpo entra in modalità “combatti o fuggi o bloccati” rilasciando adrenalina. E’ un normale funzionamento dell’organismo.
Generalmente il cuore pompa il sangue più velocemente per aver maggior energia (visto che potresti combattere).
Si inizia a sudare in modo da far rimanere il corpo alla giusta temperatura.
Si inizia a respirare dal torace piuttosto che dal diaframma (come si dovrebbe fare in caso di ansia, per maggiori informazioni puoi leggere Esercizi di Respirazione Contro l’Ansia) in modo da assumere più ossigeno, ma respirare dal petto quando si è in uno “stato di riposo” risulta più difficile e può dare una sensazione di soffocamento.
Il sangue viene drenato verso organi non essenziali come il tratto gastrointestinale, che ti fa sentire la nausea.
Il cervello diventa iperattivo, in modo da poter rilevare rapidamente le minacce. Ma è più difficile pensare chiaramente.

Questo è un processo che può avvenire per la maggior parte degli stati d’ansia, dove rientrano vari sintomi psichici e fisici correlati.

Vediamo ora quali soluzioni ci sono per chi soffre di tachicardia e ansia.

 

Tachicardia da ansia: i rimedi

Tachicardia da ansia rimedi

Veniamo quindi ai rimedi per la tachicardia da ansia.

Di solito per diminuire la tachicardia legata all’ansia basta agire sulle cause. Ovviamente la causa principale potrebbe essere legata a dei pensieri negativi e per questo ti consiglio l’aiuto di un psicoterapeuta.

Nel frattempo ciò che diminuisce la tachicardia legata all’ansia possono essere:

  • Diminuire l’adrenalina: per diminuire l’adrenalina rimane utile qualsiasi esercizio di rilassamento e controllo del respiro.
  • Abbassare la frequenza cardiaca: assumi integratori come gli omega 3, calmanti naturali come la lavanda o ancora rimedi naturali come la teanina.
  • Ridurre la caffeina: come tutti gli stimolanti vanno diminuiti quando si soffre di tachicardia.
  • Evita alcol e nicotina: queste 2 sostanze possono causare palpitazioni.
  • Ridurre eventuali altre cause

Visto che la tachicardia da ansia è qualcosa che si vuole eliminare non appena si presenta, ti consiglio anche di leggere questo articolo per capire cosa fare subito:

 

Tachicardia da ansia: è pericolosa?

Per tornare alla domanda del titolo e renderti consapevole della pericolosità della tachicardia, posso dirti che è difficile dire se la tachicardia è o meno pericolosa.

La realtà è che la tachicardia in se non è pericolosa.

Il sistema che nasce dall’ansia (combatti, fuggi o bloccati) è qualcosa che il tuo corpo è capace di gestire, essendo una naturale risposta.

Il tuo corpo è in grado di sopportare un picco di adrenalina.

Ciò non è sicuro invece se si soffre di una condizione cardiaca problematica.

E’ sempre una buona cosa farsi controllare da un medico e se il tuo cuore risulta sano, allora la tachicardia è improbabile che sia pericolosa.

Il passo successivo è fidarsi del medico e non convincersi del contrario attraverso pensieri che possono scaturire al momento del sintomo.

Quando si avverte la tachicardia è importante evitare il pensiero di avere un attacco cardiaco, ma capire ad esempio che si sta avendo un attacco d’ansia.

La differenza tra attacco cardiaco e dolore al petto provocato dall’ansia lo puoi trovare in questo articolo:

 

Articolo scritto da Alessandro Cettul 

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per rimanere aggiornato su tutte le cure per l'ansia!

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per rimanere aggiornato su tutte le cure per l'ansia!

Pin It on Pinterest

Share This
Back To Top